Logo BNB

    In primo piano

Fondo Haller

La Biblioteca di Albrecht von Haller, Berna 1708-1777, professore di anatomia, chirurgia e botanica all'Università di Gottinga, è una pregevole raccolta di testi, in massima parte scientifici. La biblioteca fu acquistata nel 1778 per volontà dell'imperatore Giuseppe II, figlio di Maria Teresa d'Asburgo, e donata alla Biblioteca di Brera.

Con questo atto gli Asburgo vollero ampliare la parte scientifica della Biblioteca. Il fondo consta di circa 15.000 volumi e circa 145 manoscritti.

Il fondo fu impoverito dalle campagne napoleoniche, un esempio è l'erbario halleriano che si trova presso il Musée National d'Histoire Naturelle a Paris, e da una donazione del Governo Italiano a quello Svizzero nel 1928.

Bibliografia: Catalogo del fondo Haller, a cura di Maria Teresa Monti, Milano, Franco Angeli, 1983-1990; Il fondo halleriano della Biblioteca Nazionale Braidense di Milano. Vicende storiche e catalogo dei manoscritti, a cura di Letizia Pecorella Vergnano, Milano, UniversitÓ degli Studi 1965.