Logo BNB

Come si crea un monopolio sulla filiera libraria: l’iniziativa di Vincenzo Busdraghi nella Repubblica di Lucca (1549 - 1601)

[26.08.2018]

BIBLIOTECA NAZIONALE BRAIDENSE
Sala Maria Teresa

SABATO DEL BIBLIOFILO - 5 CICLO

Sabato 27 ottobre ore 10,00

Davide Martini

Come si crea un monopolio sulla filiera libraria: l’iniziativa di Vincenzo Busdraghi nella Repubblica di Lucca (1549 - 1601)


Immaginate un uomo del Rinascimento. Di buona famiglia mercantile, con un discreto grado di istruzione. Pensatelo dotato di uno spiccato fiuto per gli affari e disposto a investire il patrimonio dei suoi avi in una attività emergente. Questo potrebbe essere l’incipit per raccontare l’avventura lucchese di Vincenzo Busdraghi nel difficile mondo dell’industria editoriale di metà Cinquecento: una realtà estremamente agguerrita, dove molti erano desiderosi di ottenere fama e successo, ma ben pochi furono in grado di distinguersi. La tipografia all'insegna del drago è il sogno di un imprenditore che divenne realtà a partire dal 1549 e godette di un notevole consenso fino alle soglie del secolo successivo. Un progetto costruito fin dalle origini sulla base di una prudente strategia commerciale, poi felicemente accompagnata dall'idea di inaugurare una cartiera nell'entroterra lucchese, con cui Busdraghi si erse monopolista indiscusso della filiera libraria a Lucca. Ripercorrere le vicende biografiche ed editoriali di questo perspicace stampatore non ha solo il sapore di una riscoperta antiquaria, ma è anche il pretesto per approfondire le nostre conoscenze riguardo un ambiente culturale che, se un tempo poteva dirsi limitatamente lucchese, oggi è a tutti gli effetti parte integrante del panorama storico italiano.

Ingresso libero