Logo BNB

Pensare per Immagini. Arte e simbolo nel Rinascimento

[01.09.2019]

Sala Maria Teresa della Biblioteca Nazionale Braidense, via Brera 28

La Società Storica Lombarda, la Biblioteca Nazionale Braidense
e il Centro ICONE dell’Università Vita-Salute San Raffaele

vi invitano alla conferenza

Pensare per Immagini. Arte e simbolo nel Rinascimento


Mercoledì 20 novembre 2019 alle ore 17.30
A cura di Massimo Donà, Francesco Valagussa, Emanuela Daffra
Introduce Chiara Boldorini


Il Rinascimento ha rappresentato un momento cardine nella storia del pensiero occidentale, in cui il rapporto fra parola e immagine si è fatto interprete di una concezione universale dell’uomo, insieme sapiente e sacerdote, esperto di cose naturali e celesti: un “mago”, secondo l’accezione che Marsilio Ficino attribuiva al filosofo, capace di connettere il superiore all'inferiore, imitatore dell’agire
divino. L’uomo rinascimentale, teorico dell’armonia universale, ne era anche interprete, agendo nel mondo per dargli forma: il rapporto, stabilitosi nel Rinascimento, tra le arti e il pensiero impedisce di tracciare chiare linee di demarcazione tra l’artista, lo scienziato e il filosofo. Dinnanzi alla produzione simbolica di quel periodo, pertanto, è facile provare un senso di “enigma non decifrato”, il medesimo riscontrato da Eugenio Garin e che tanto attrasse Aby Warburg.
Proprio la metodologia di analisi interdisciplinare introdotta dallo storico dell’arte amburghese pare l’unica via percorribile perché i simboli rinascimentali risuonino nel presente, occasione preziosa per instaurare un fecondo dialogo tra filosofia, filologia, storia e arte, e per creare un proficuo scambio tra il centro di ricerca ICONE dell’Università Vita-Salute San Raffaele e le Istituzioni culturali e museali del territorio, tra cui la Società Storica Lombarda, il Castello Sforzesco e la Pinacoteca di Brera.

Nell'immagine: Volta Astrologica, Camera Picta di Roccabianca, Castello Sforzesco di Milano (Foto di Sailko).