La sapienza dei popoli
Ovvero proverbi rari filosofico-morali
Dal tempo del diluvio fino alle Colonne di S. Lorenzo

La nebbia lascia il tempo che trova.
Quando piove, piove; quando tira vento fa cattivo tempo.
Chi primo non va senza.
Chi tardi arriva male alloggia.
La luna la cammina tutta notte per incontrar il sole alla mattina.
Sant March l' ona bella gesa.
L'acqua fa nascere le rane nel ventre.
Toeul su ch'el donda.
Terra nera fa buon frumento.
Ciappen on alter.
L' rr ch'el tronna e che no el pioeuva.
Acqua de belegott!
La costanza tiranna dei quori.
And in gesa a dispett di sant.
Daghel'avanti un passo.
Pancia piena non pensa alla vuota.
Scova nooeuva scova ben la c.
E di che l' on sciatt!
Domine quitt quitt, come stemm in l'appetit.
Zach mai tach.
April nanca on fil - Magg adagg adagg - Giugn slarga el pugn.
Trii vial fa on stee. Speccia bo che erba cressa.
Timeninfs quart d'oca, trii quattrin la lira i rann.
Appian barbee che l'acqua la scotta i pee.
A batt i pagn Compr la stria.
Non gh' sabet senza s
Chi tace conferma.
Quand s' incaviggiaa, pioeuv in del ghicc anca a vess settaa.
A duu a duu fin che diventen disper.
Via la gatta balla i ratt.
Vantet, cavagna, ch'el manegh l' rott.
Chi se cascia ghe ven el c... verd.
Curis com'el dolor de venter.

Da: Strenna dell'Uomo di pietra per l'anno 1880

Biblioteca Nazionale Braidense - Sito Web: http://www.braidense.it
Via Brera 28 - 20121 Milano - Tel. +39 02 86460907 - Fax +39 02 72023910 - Email: info@braidense.it